lunedì 25 marzo 2013

Risotto alla Giuseppe Verdi


Oggi giornata da dimenticare, dopo aver fatto 8 ore di lavoro ho pensato bene di misurare l'asfalto con caduta a terra tipo pelle di stracchino:" che figura di m....."
Avete presente quando da piccoli ci si raspa  mani  e ginocchia sull'asfalto??? ecco io non mi ricordavo più quella bella sensazione di bruciore pazzesco e quindi ho pensato bene di rifarlo.
E per non farsi mancare niente come se non bastasse insieme a me è volato pure il telefono, con deflagrazione incorporata del vetro ( CHE DISPIACERE.... per il telefono ovviamente).
Vi lascio la ricetta di  questo risotto che è stato ideato dallo chef francese Henry-Paul Pellaprat e dedicato al maestro Giuseppe Verdi.

INGREDIENTI per 4 persone:
320gr.di riso vialone nano
200gr.di asparagi già lessati
20gr.di porcini secchi
100gr.di prosciutto crudo
1 cucchiaio di cipolla tritata
50gr.di parmigiano
30gr.di burro
1l. di brodo di carne
1 bicchiere di vino bianco
olio evo
sale e pepe

PREPARAZIONE:
Mettere in ammollo in acqua calda i porcini secchi.
Fare rosolare la cipolla con un filo di olio in una casseruola.
Unire il riso, farlo tostare e sfumare con il vino.
Aggiungere un mestolo di brodo caldo e i porcini scolati dalla loro acqua di ammollo e tritati finemente;
fate cuocere il riso, unendo man mano il brodo necessario, e a 3/4 di cottura unire gli asparagi, lessati e tagliati a rondelle( tenerne da parte quattro per la guarnizione finale).
Regolare di sale e di pepe.
Quando il riso è ormai cotto, spegnere e mantecare con il burro e il parmigiano.
Impiattare, guarnire con il prosciutto tagliato a listarelle sottili, e un asparago tagliato a metà.








18 commenti:

  1. Mannaggia che volo! Ma stavi sulla moto? E non avevi i guanti? Anche a me, quando andavo in Vespa, capitava di tanto in tanto: una volta su una macchia d'olio, un'altra sui binari del tram e poi dove capitava... Immagino che Giuseppe Verdi lo gradiva parecchio questo risotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrea, ero a piedi, sono inciampata in un tombino

      Elimina
  2. Ma nooo stellinaaa!! Che male, mamma mia! E' vero, ci si dimentica spesso la sensazione orrenda del 'grattuggiamento' sulla pelle!! Ti abbraccio amica mia, questo risottino è una vera sinfonia di gusto! :D TVTB!

    RispondiElimina
  3. Buonissimo questo risottino!
    Cosolati io ne faccio spesso di figuraccie....
    Susy

    RispondiElimina
  4. mi spiaceeeeeeeeeeee!
    buonissimo il tuo risotto .. l'ho appena fatto anch'io su "cucinalodigiana".. lo adoro! bravissima

    RispondiElimina
  5. Ciao Kiara, a me è capitato di cadere ma addirittura sopra una bella me...a, immaginati dopo oltre alla sbucciatura, anche l'odore!!!
    Questo risotto è cremoso e invitante, bella ricetta!!!
    Bacioni, buona giornata :)

    RispondiElimina
  6. Ma deve essere troppo buono!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Mi dispiace per la tua caduta ma spero ti sia consolata degustando questo godurioso risotto alla giuseppe Verdi!! E' buono l'ho mangiato in Piemonte ma non l'ho ancora preparato a casa! Mi hai dato una buona idea!!!ciao,Peppe.

    RispondiElimina
  8. Povera mi dispiace! Però dai questo risotto ti avrà sicuramente risollevato il morale! :)

    RispondiElimina
  9. mamma...ma questo risottino è ricco, ricchissimo!
    che spettacolo cara!
    un bacio

    RispondiElimina
  10. ciao kiara!!! oddio che dolore...immagino ;) è successo anche me...che figura!! che buon risotto ^_^ baciii

    RispondiElimina
  11. che risotto supeeeeeeeeer!!! complimenti..

    RispondiElimina
  12. Hi there, for all time i used to check webpage posts here
    in the early hours in the daylight, as i love to gain knowledge of more and more.



    My webpage: http://swidnica.surferonline.pl/index.php?do=/profile-585/info/

    RispondiElimina
  13. Mi dispiace per il volo, ma il risotto è una meraviglia. Complimenti!!!

    RispondiElimina
  14. Kiara, mi dispiace...brucia da morire...mannaggia !
    Ottimo il tuo risotto :)
    Ti abbraccio e ti lascio qualche bacino da mettere sulla bua :****

    RispondiElimina
  15. Mi dispiace per la caduta; il risotto deve essere buonissimo, bello cremoso come piace a me.
    A presto.
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  16. Caspita che giornataccia...spero che tu stia meglio adesso...il tuo risottino è una delizia spero ti abbia sollevata dalla caduta...un abbraccio Faby

    RispondiElimina
  17. L'episodio del tuo piccolo incidente, di cui mi dispiaccio molto, è lontano nel tempo ma questo risotto è così... presente! :)
    Davvero una sinfonia di sapori!
    E il mio tour tra le tue ricette deliziose continua...:)
    Un saluto ancora
    MG

    RispondiElimina