martedì 30 dicembre 2014

Fagioli all'uccelletto


Ultimo post e ultima ricettina del 2014, avrei voluto chiudere con un bel dolcetto ma preferisco postarlo nell' anno che verrà, sperando che possa portare pace e bene.
Il piatto di oggi appartiene alla cucina toscana, pochi ingredienti per un contorno dal sapore intenso e delicato, io ho aggiunto anche una nota piccantina  per vivacizzarlo un pochino e poi perché adoro il peperoncino, mi manca solo di metterlo nel latte.
Tanti si chiederanno cosa c'entra l'uccelletto :  sinceramente me lo sono chiesta anche io 
Secondo Pellegrino Artusi il nome deriva dall'aroma di salvia che serviva per aromatizzare gli uccelletti ........ ricetta anch'essa toscana a cui non oso pensare..........
Ma adesso veniamo agli auguri
Premetto che sono allergica a fare discorsi specialmente davanti a così tante persone
ma è doveroso e ....... me tocca, ma sarò breve e concisa

 Ringrazio tutti voi che mi leggete
chi mi lascia sempre un messaggio e 
chi mi segue in silenzio
senza di voi 
questo spazio non avrebbe vita
Vi auguro un anno pieno di 
amore e serenità
ma soprattutto inseguite i vostri sogni 
e ascoltate la loro voce

Buon Anno !
Chiara

Ingredienti per 4 persone
400gr. di fagioli cannellini secchi
4 spicchi d'aglio
250gr di polpa di pomodoro
1 pezzetto di peperoncino ( facoltativo )
3/4 foglie di salvia
4 cucchiai d'olio evo
sale e pepe 

Preparazione
Mettere a bagno i fagioli almeno la sera prima
Trascorso il tempo (almeno 10/12 ore) lessare i fagioli in abbondante acqua bollente e cuocerli a fuoco lento fino a quando non risultino teneri, ma non sfatti.
Prima di scolarli, tenere da parte un po' della loro acqua di cottura
In un tegame possibilmente di terracotta, versare l'olio con gli spicchi d'aglio, farli soffriggere fino a doratura e poi toglierli, aggiungere la salvia il peperoncino e la passata di pomodoro con un pochino d'acqua di cottura dei fagioli, lasciare insaporire il tutto e poi aggiungere i fagioli.
Cuocere fino a quando il sugo si sarà leggermente ristretto e poi aggiustare di sale, una bella grattata di pepe fresco e servire con un filo d'olio a crudo

2 commenti:

  1. Un piatto semplice ma delizioso! Tantissimi auguri di buon anno :*

    RispondiElimina
  2. E' la salvia a fare la differenza. E' un piatto che adoro...e spesso qui viene servito come piatto unico insieme alle "sarsicce", una bomba! Come si può non amare la cucina Toscana...son modesta, abito in un bel posto! :-P
    Buon anno Kiara!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina