venerdì 26 giugno 2015

Pappa al pomodoro


Un piatto povero e di recupero, tipico della cucina toscana, due ingredienti ;  pane e pomodoro per una pappetta stratosferica !!
Buona calda, tiepida e anche fredda.
Una zuppa che trova il meglio di sé in estate quando i pomodori sono ben maturi.
Un appuntamento estivo per me irrinunciabile.

Ingredienti
1,5 kg. di pomodori freschi e maturi o pelati
400gr. di pane toscano raffermo
1l. di brodo vegetale
1 porro
2 cucchiai di olio evo
5 foglie di basilico
sale e pepe

Preparazione
Praticare una croce su ogni pomodoro, immergerli nell'acqua bollente e cuocere per qualche minuto.
Scolarli ed eliminare la buccia.
In una pentola capiente scaldare 2 cucchiai d'olio e far soffriggere il porro tagliato a rondelle.
Aggiungere i pomodori tagliati a pezzi, salare e portare a bollore.
Versare il brodo caldo, tagliare a fette molto sottili il pane ed aggiungerlo al brodo.
Cuocere fino a quando il pane sarà disfatto e la zuppa si sarà ristretta : quasi collosa.
Aggiustare di sale e spegnere il fuoco.
Unire le foglie di basilico spezzettate e coprire lasciando riposare per una decina di minuti.
Impiattare e servire condito con un filo d'olio a crudo e del pepe fresco.


3 commenti:

  1. Evviva la pappa col pomodoro che è molto buona e così si può riciclare anche il pane raffermo !

    RispondiElimina
  2. Il gusto della semplicità in questa ricetta intramontabile.
    Brava,
    V.

    RispondiElimina
  3. Ecco brava.. ho pomodori in esubero che un piattino così ci starebbe proprio!

    RispondiElimina