mercoledì 1 luglio 2015

Succo di frutta alla pesca - home made


Adoro e mi piace un sacco l 'home made, provare a rifare quei prodotti che di norma si comprano  nei supermercati, oltre ad essere molto più buoni e genuini la soddisfazione è immensa, un rafforzamento dell'autostima.
Da quando ho aperto il blog ho provato ad autoprodurre  diverse cose tra cui la ricottai baci perugina,i flauti ( brioche) le camille e altri ancora.
Ovviamente con questi caldi si è sempre in cerca di alimenti freschi, veloci da preparare e senza accendere il fornello
L'idea è caduta proprio sul succo di frutta e in rete si possono trovare diverse ricette, ma quella che mi ha convinta di più l'ho trovata qui.
Il risultato è stato proprio quello che speravo, un succo di frutta fresco, bello denso e con tanta frutta quella vera, senza l'aggiunta di additivi e aromi chimici.
Paoletta dice che conservato in frigorifero si mantiene anche per un mese, ma è troppo buono e in due giorni è sparito.
Se volete aumentarne le dosi per farvi una piccola scorta per l'inverno, dopo averlo imbottigliato potete far bollire il tutto per 40 minuti (come si farebbe per la conserva di pomodoro).
Vi ho fatto venir voglia di assaggiarlo ?    ecco la ricetta !!

Ingredienti 
1kg. di pesche a pasta gialla
600ml. di acqua
320gr. di zucchero
il succo di 1/2 limone

Preparazione
In una pentola portare a bollore acqua e zucchero e far sobbollire per 3 minuti.
Aggiungere le pesche sbucciate e tagliate a pezzetti e continuare a cuocere per 10 minuti, mescolando ogni tanto.
Spegnere il fuoco, aggiungere il succo del limone e far riposare per 2 minuti.
A questo punto con un frullatore ad immersione ridurre tutto in purea e travasare in una brocca o nelle bottiglie.
Far raffreddare e conservare in frigorifero.
Servire bello fresco con del ghiaccio e delle foglie di menta.


12 commenti:

  1. il mio preferito! ah ma che buono fatto in casa… ne vorrei ora un bel bicchiere

    RispondiElimina
  2. Altri anni lo facevo anche con frutta diversa e lo mettevo nelle bottiglie per averlo nel momento che la frutta non si trovava più, molto buono !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è la prima volta e penso proprio che lo rifarò anche con altri tipi di frutta. un abbraccio

      Elimina
  3. Mamma mia che buonoooo!
    Adoro il succo alla pesca ed ho già salvato la ricetta.
    Ma secondo te, posso sostituire lo zucchero con la stevia?
    Grazie, a presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicol, purtroppo non ho mai usato la stevia ma penso che non ci siano problemi, ovviamente dovrai adattare la quantità perché non ha lo stesso grado dolcificante dello zucchero. Fammi sapere ciao

      Elimina
  4. L'ho visto su FB, sono corsa qui e l'ho fatto oggi pomeriggio..l'ho assaggiato ancora caldino ed era buonissimo..nn immagino da freddo!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, sono contenta che ti sia piaciuto ..... mi raccomando bevilo freddo anche con qualche cubetti di ghiaccio, va giù che è un piacere. baci

      Elimina
  5. fresco,dissetante e sano,grazie

    RispondiElimina
  6. che bella idea, non avrei mai pensato di farlo per poterlo conservare e bere d'inverno!

    in questi giorni, in cui le pesche sono sorprendentemente già buone, sto facendo scorpacciate di succo fresco. E' buonissimo e per una, come me, che non mangia volentieri la frutta, è un vero toccasana. Lo faccio con l'estrattore a freddo, il famoso slow juicer, che veramente tratta la frutta in un altro modo rispetto alla centrifuga. Ne esce un succo denso, proprio come quello confezionato, ma senza dover aggiungere zucchero e con un profumo incomparabile. Alla fine aggiungo sempre una carota o due, perché così la polpa passa meglio fino in fondo, e perché la dolcezza non è mai troppa ;)

    RispondiElimina
  7. Grazie per la ricetta spero di farlo nei prossimi giorni.

    RispondiElimina
  8. In effetti fa molta gola questo succo....chissà che buono anche all'albicocca, ma il procedimento è sempre uguale?

    RispondiElimina