sabato 7 novembre 2015

Frittata di maccheroni


Quello di oggi è un tipico piatto della  cucina campana, un esempio golosissimo di come valorizzare gli avanzi in cucina.
Se in frigorifero avete della pasta del giorno prima con il condimento e il formato di qualsiasi genere, basta solo aggiungere uova, formaggio e cuocere il tutto come una normale frittata.
Uno splendido piatto del reciclo che in estate accompagna le gite fuori porta e le giornate al mare di molti napoletani, ovviamente viene cucinata non solo per queste occasioni ma anche tutto l'anno.
Non si può negare che in molti quando cucinano un piatto di pasta abbondano le dosi per poterla fare poi il giorno dopo, altri ancora (come nel mio caso) non usano la pasta riscaldata ma quella cotta al momento.
Per la serie: " chi se ne frega degli avanzi quando ho voglia me la cucino " 
Un piatto unico, sostanzioso, veloce e molto appetitoso.

Ingredienti per una padella da 24 cm
500gr di pasta ( nel mio caso spaghetti)
350gr. di polpa di pomodoro
1 cucchiaio di cipolla tritata
2 cucchiai di olio 
3 uova
50gr. di parmigiano reggiano
150gr. di mozzarella
olio evo
sale e pepe

Preparazione
Preparare il sugo mettendo in un pentolino 2 cucchiai d'olio e soffriggere la cipolla tritata.
Quando sarà leggermente dorata aggiungere la polpa di pomodoro, portare a bollore e aggiustare di sale.
Cuocere a fuoco medio-basso per circa 45 minuti o fino a quando il sugo si sarà leggermente ristretto.
Tenere da parte e far raffreddare.
Cuocere la pasta piuttosto al dente, scolarla e passarla sotto il getto dell'acqua fredda per fermarne la cottura.
In una ciotola a parte sbattere le uova, salare, pepare e aggiungere il parmigiano.
Condire la pasta con il sugo, unire il composto di uova e amalgamare bene il tutto.
In una padella antiaderente scaldare 2 cucchiai di olio, aggiungere metà degli spaghetti distribuendoli molto e bene e cercando di pressarli leggermente.
Disporre la mozzarella tagliata a fettine sottili e coprire con la porzione restante di spaghetti sempre sistemandoli bene.
Cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti cercando di spostare la padella in diversi punti per distribuire la cottura in maniera uniforme su tutta la superficie.
Ogni tanto con una paletta alzare leggermente la frittata per controllarne il grado di cottura.
Dovrà risultare dorata con una leggere crosticina.
Aiutandovi con un coperchio o un piatto, girare la frittata e cuocerla dall'altro lato allo stesso modo.
Servirla tagliata a fette.
Trattandosi di un piatto del riciclo ovviamente potete utilizzare qualsiasi formato di pasta condita in qualsiasi modo


5 commenti:

  1. Merhabalar, çok leziz ve iştah açıcı görünüyor. Ellerinize sağlık.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  2. Nel mio caso succede spesso che mi rimane della pasta e sempre la devo riciclare sia facendo delle frittate o aggiungendo dei formaggi e farlo fondere e tutto ciò perché i miei ragazzi fanno i pendolari per via del'università e quando non mi aspetto li trovo che arrivano per mangiare e quando dicono che arrivano per pranzo non ci sono e mi tocca sempre riciclare sia pasta che riso ma non mi dispiace, perché si ottengono nuovi piatti comunque gustosi. Buono anche la frittata ! Buon weekend !

    RispondiElimina
  3. Ricette sempre entusiasmanti. ...non passavo da un po, chiedo venia, ma ti ho letta di continuo.

    RispondiElimina
  4. Una gioia per gli occhi questa ricetta del riciclo!

    RispondiElimina