domenica 17 gennaio 2016

Bigoli con vongole e cime di rapa


I bigoli sono un formato di pasta originaria del Veneto un po' più grossi dei classici spaghetti,
la trafilatura a bronzo dona a questa pasta una ruvidità tale da  trattenere perfettamente sughi e condimenti.
Un piatto semplice dove i sapori di terra e mare si fondono alla perfezione.
Unico accorgimento la pulizia delle vongole !!!

Ingredienti per 4 persone
380gr. di pasta formato bigoli
500gr. di cime di rapa
1kg. di vongole
1 spicchio d'aglio 
olio evo q.b
1 peperoncino

Preparazione
Alla mattina iniziare con la pulizia delle vongole facendo spurgare la sabbia che hanno al loro interno.
Per prima cosa sciacquarle sotto l'acqua corrente, scartare quelle rotte e immergerle in una bacinella con acqua e sale ( 2 cucchiai di sale grosso per litro d'acqua) tenerle in ammollo per circa tre ore o più.
Coprire e riporle nella parte bassa del frigorifero avendo cura ogni tanto di smuoverle leggermente.
Passato il tempo necessario prelevarle una ad una e picchiettarle su di un tagliere per togliere eventuali residui di sabbia.  
Arrivati a questo punto le vongole sono pronte per essere cucinate.
In una larga padella scaldare due cucchiai d'olio evo, versare le vongole e coprire.
Cuocere a fiamma vivace fino a quando le valve inizieranno a schiudersi, spegnere il fuoco dopo la loro completa apertura per non comprometterne la cottura e la tenerezza del frutto.
Sgusciarne poco più della metà e tenere le rimanenti con il loro guscio.
Filtrare il liquido di cottura e tenerlo da parte.
Portare a bollore l'acqua, salare e calare la pasta.
Circa a metà cottura tuffare nell'acqua le cime di rapa precedentemente lavate e mondate dalle parti più legnose.
In una padella larga e capiente far rosolare uno spicchio d'aglio con 2 cucchiai d'olio e un peperoncino, versare il liquido di cottura ben filtrato e fare addensare bene il tutto.
Quando la pasta sarà cotta scolare il tutto e versare nella padella con il condimento, aggiungere le vongole con e senza guscio e amalgamare.
Servire nei piatti e se necessario condire ancora con un filo d'olio a crudo.



















3 commenti:

  1. Questo piatto mi piace. Mi piace moltissimo. Parte dal mio primo preferito di sempre e viene arricchito di sapori meravigliosi. Assaggerei molto volentieri. Brava!

    RispondiElimina
  2. Pasta che amo avendo la mamma veneta. Ricetta fantastica per i miei gusti.-

    RispondiElimina
  3. Buongiorno tesoro e buona settimana! Che bella foto e che bel piatto super gustoso, adoro questa coppia terra/mare!
    baci
    Alice

    RispondiElimina