mercoledì 1 giugno 2016

Maritozzi marchigiani


I maritozzi marchigiani non sono altro che dei paninetti allungati simili a quelli romani ma arricchiti da uvetta, pinoli e arancia candita.
Sono morbidissimi e molto profumati ma come tutte le ricette della tradizione le varianti sono molteplici e ogni famiglia ha la sua versione, un tempo venivano fatti con la pasta di pane quando ancora il pane lo si faceva in casa ogni settimana, poi la ricetta ha subito delle modifiche arricchendo l'impasto con l'aggiunta di uova e burro.
Sono perfetti per la colazione se gustati semplici ma potete anche farcirli con della panna montata  per una merenda ricca e golosa.

Ingredienti
350 gr. di farina 320 w
100 gr. di uova
80 gr. di burro
60 gr. di zucchero
90 ml. di latte
5 gr. di lievito di birra
1/2 bacca di vaniglia
5 gr. di sale
zeste di 1/2 arancia grattugiata
30 gr. di pinoli
30 gr. di uvetta sultanina
25 gr. di arancia candita

per la rifinitura
1 uovo sbattuto
1 cucchiaio di latte

Preparazione
Versare nell'impastatrice la farina, lo zucchero miscelato con la polpa della bacca di vaniglia, il lievito e le uova.
Iniziare ad impastare aggiungendo anche il latte e per ultimo unire il sale.
Continuare ad impastare fino a quando la pasta non risulterà perfettamente incordata e dovrà risultare liscia ed elastica.
A questo punto unire il burro a piccole dosi facendolo incorporare bene, non aggiungere la dose successiva fino a quando quella precedente non sarà perfettamente assorbita.
Per ultimo aggiungere i pinoli, l'uvetta e l'arancia candita tagliata a piccoli cubetti e fare incorporare bene.
Riporre l'impasto in una ciotola, coprire con pellicola e far lievitare fino al triplicare del suo volume iniziale.
Trascorso il tempo necessario procedere alla pezzatura dividendo l'impasto in pezzi da circa 90 gr.
cercando di dargli una forma ovale.
Riporre su di una teglia ricoperta di carta forno posizionandoli ben distanziati tra di loro.
Coprire con pellicola e far lievitare fino al raddoppio.
Spennellare la superficie dei maritozzi con la miscela di latte e uovo sbattuto e infornare a 160/170° per circa 20 minuti. ( temperature e tempi sono indicativi perché variano a seconda dei forni )



3 commenti:

  1. Splendida ricetta! Io poi adoro i maritozzi, ma non conoscevo la variante marchigiana, in questa giornata grigia una bella infornate di queste delizie ci sta alla grande!

    RispondiElimina
  2. moooolto belli e sicuramente stra buonissimi, con questi la colazione sarebbe meravigliosa! bacione Mirta

    RispondiElimina
  3. Il maritozzo è uno dei dolci che mi piace farcito con la panna fresca e montata a nuvola...wow....sono perfetti i tuoi.

    RispondiElimina