giovedì 28 gennaio 2016

Capesante gratinate


Si dice che le capesante gratinate siano  un antipasto legato alla tradizione natalizia ma io le cucino sempre ogni volta che lo desidero, sono troppo golosa per mangiarle solo nei periodi di festa 
Adoro quella gratinatura saporita e croccante che oltre a ricoprire la polpa soda e carnosa del mollusco ha la funzione di proteggerlo nella fase di cottura che va fatta ad una  temperatura molto alta.
Nella panatura di norma è presente solo il prezzemolo io ho aggiunto anche della salvia e un po' di timo per renderle particolarmente saporite e a mio gusto più buone.

Ingredienti
6 capesante
50gr. di pangrattato
1/2 spicchio d'aglio
salvia
timo
prezzemolo
30gr. parmigiano reggiano
2 cucchiai d'olio evo
sale
pepe

Preparazione
Staccare il mollusco e lavare sotto l'acqua corrente le conchiglia, asciugarla e adagiarvi di nuovo il mollusco.
In una ciotola preparare la panatura mischiando pangrattato con l'aglio tritato ( facoltativo ), salvia, timo e prezzemolo tritati.
Aggiungere il parmigiano, l'olio e aggiustare di sale e pepe.
Riporre le conchiglie su di una teglia e ricoprirle con la panatura, irrorare con un filo d'olio e infornare a 200° per circa 15 minuti fino a che la farcitura assuma un colore leggermente dorato.
Sfornare e servire ancora calde

















4 commenti:

  1. Vado matto per le capesante, ma purtroppo non le vedo mai dal mio pescivendolo. Domani ci riprovo e se le trovo ti copio la ricetta! Buonanotte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrea, potresti chiedere se te te le procura.... altrimenti cambia pescivendolo troppo buone per rinunciare

      Elimina
  2. Anche a me piacciono tantissimo, se non fossero così costose, li mangerei molto spesso ! Buone anche gratinate !

    RispondiElimina
  3. Da non credere...le ho preparate sabato sera per una cena tra amici...ma io come "ripieno" ci ho messo un misto di gamberetti, cozze e calamari!!! Troppo buone!!! :)

    RispondiElimina