venerdì 12 maggio 2017

Chocolate chip cookies


I chocolate chip cookies sono i classici biscottoni americani dalla forma rotonda e dall aspetto così ruvido e grezzo che li contraddistingue.
Croccanti fuori e morbidi dentro, arricchiti con gocce di cioccolato fondente come se piovesse e profumati  di vaniglia, facili e veloci da preparare vi conquisteranno subito al primo morso.

Ingredienti per circa 15 biscotti 
200 gr. di farina 00
125 gr. di burro
50 gr. di uova ( circa 1 uovo )
4 gr. di bicarbonato
2 gr. di sale
90 gr. di zucchero di canna
90 gr. di zucchero semolato
1/2 bacca di vaniglia
360 gr. di gocce di cioccolato fondente

Preparazione
Preriscaldare il forno a 180 ° in modalità ventilato
Nell'impastatrice o con una frusta elettrica sbattere il burro con gli zuccheri fino ad avere un composto liscio.
Unire l'uovo e i semini della bacca di vaniglia.
Continuando sempre a mescolare aggiungere la farina setacciata assieme al bicarbonato e in un secondo momento il sale.
Incorporare le gocce di cioccolato ( in proporzione alla quantità dell'impasto vi sembreranno tante ma non preoccupatevi perché serviranno tutte.)
Con l'aiuto di un porzionatore da gelato ( per intenderci quello per fare le palline ) prendere l'impasto, formare delle palline e adagiarle su di una pirofila rivestita di carta forno posizionandole ben distanti tra di loro.
Mi raccomando non cercate di modellare con le mani le palline ma lasciatele irregolari come si presenteranno.
Infornare e cuocere per circa 13 minuti o fino a quando risulteranno leggermente dorati.
Fare raffreddare su di una gratella e riporli poi in una biscottiera con chiusura ermetica o una scatola di latta. 




martedì 9 maggio 2017

Torta vegana con mele, pere e cioccolato


Si sa come io non ami i " dolci senza.... " però è anche vero che sempre più persone riscontrano intolleranze alimentari e per accontentare un po' tutti mi sono cimentata in questa torta che ho trovato per caso in rete proprio su questo sito.
Un dolce vegano adatto anche a chi sta seguendo un regime alimentare ipocalorico e a chi soffre di problemi inerenti alla glicemia.
Il risultato è stato davvero sorprendente, una torta ricca di sapore,leggera, morbida e molto golosa per la presenza di frutta e del cioccolato fondente.
Io personalmente la rifarò molte volte perché mi ha proprio conquistata, il suo diametro così ridotto fa sì che risulti perfetta per una colazione o una merenda leggera senza appesantirsi troppo.
Con l'asterisco ho segnato le modifiche che ho apportato alla ricetta originale 

Ingredienti per uno stampo da 18/20 cm.
50 gr. di farina integrale
*100 gr. di farina 00
*125 ml. di latte di soia
55 ml. olio di mais
80 gr. di zucchero di canna
1 bustina da 8 gr. di cremor tartaro
1/2 cucchiaino scarso di bicarbonato
50 gr. di cioccolato fondente al 70 %
100 gr. di mele ( al netto dello scarto )
100 gr. di pere ( al netto dello scarto )

Preparazione
Ridurre a scaglie il cioccolato o in alternativa come ho fatto io potete anche usare le gocce.
Sbucciare la frutta e ridurla a cubetti 
In una ciotola versare tutti gli ingredienti secchi ( farina, zucchero, bicarbonato e cremor tartaro setacciati).
Versare a filo il latte mescolando con una frusta a mano, subito dopo unire l'olio e continuate a mescolare fino a quando il composto non sarà liscio, omogeneo e privo di grumi.
Aggiungere all'interno la frutta e il cioccolato a pezzetti tenendo però da parte una piccola quantità di ognuno che andrà messa in superficie alla fine.
Ungere con l'olio e infarinare bene lo stampo, versare il composto e cospargere ancora con i  pezzetti di frutta e cioccolato che avrete tenuto da parte.
Cuocere in forno statico a 180 ° per circa 30 minuti. ( tempi di cottura e temperature sono sempre indicativi perché possono variare a seconda dei forni ).
Estrarre la torta dallo stampo solo dopo il suo completo raffreddamento.




venerdì 5 maggio 2017

Focaccia di Giorgio Locatelli


Ho visto per la prima volta questa ricetta nel blog di Sigrid , mi resi conto poi in un secondo momento del successo che ebbe sul web.
Incuriosita dalle foto invitanti ma non troppo convinta dal procedimento per via dei tempi a mio avviso un po' ristretti,  decisi di provarla.
Cosa dire.....
Vi riporto il giudizio di mio papà che non è uno di troppi entusiasmi ......... spettacolare !!!
Una focaccia che non ha bisogno di impasto, la si prepara in tempi davvero brevi ed è fantasticamente unta e salata come è giusto che deve essere la focaccia ; la mia focaccia, quella che da sola ne mangerei una teglia intera.
Dovete provarla assolutamente e anche i più scettici si dovranno ricredere .

Ingredienti per una teglia 20x30 circa
250 gr. farina Manitoba w 350
250 gr. farina 00 debole
15 gr. di lievito di birra
225 gr. di acqua ( ma ne serviranno anche dai 50 ai 75 ml in più )
2 cucchiai di olio evo
10 gr. di sale
per la salamoia
65 gr. di acqua
65 gr. do olio evo
25 gr. di sale

Preparazione
Mettere gli ingredienti della salamoia in un bicchiere e aiutandovi con una forchetta miscelare bene il tutto fino ad ottenere un liquido di colore verdastro.
In una ciotola capiente versare le farine, l'acqua dove avrete fatto sciogliere il lievito e l'olio.
Iniziare a mescolare il tutto aiutandovi con un cucchiaio e in un secondo momento aggiungere il sale.
Come spiegato prima , quasi sicuramente dovrete aggiungere altra acqua oltre ai 225 gr. previsti nella ricetta originale ( questo dipende molto anche dalla forza delle farine ).
L' impasto dovrà risultare molto morbido.
Ungere leggermente la superficie della pasta e coprire con un canovaccio lasciando riposare per circa 10 minuti.
Ungere bene la superficie della teglia e andare a versare l'impasto all'interno cercando di stenderlo con le mani leggermente unte.
Coprire e far riposare per 20 minuti.
Trascorso il tempo necessario e sempre con le mani  unte formare delle fossette sulla superficie, rimescolare ancora la salamoia e versarla sulla focaccia lasciando riposare ancora per 20 minuti.
Scaldare il forno a 220° e cuocere per 25/30 minuti o fino a quando la superficie non sarà dorata.
Servire tiepida.



lunedì 1 maggio 2017

Brioche tourbillon


Morbide, soffici e leggere , perfette per la merenda e la prima colazione, le brioche turbillon hanno un impasto molto semplice dal sapore delicato e sono farcite all interno con uvetta e confettura d' albicocca.
Ovviamente potete personalizzarle usando le confetture che più vi piacciono e se volete una versione più golosa  della crema di nocciole sarebbe perfetta.

Ingredienti per circa 15 pezzi
150 gr. di farina forte w 330
150 gr. di farina 00 debole
60 gr. di zucchero
15 gr. di tuorli
115 gr. di uova
40 gr. di latte
7 gr. di lievito
40 gr. di burro
1 bacca di vaniglia
1 cucchiaino di malto

per la farcitura
Confettura di albicocche ( 2 cucchiai abbondanti )
uvetta sultanina q.b

per rifinire
1 tuorlo d'uovo
2 cucchiai di latte
zucchero

per la glassa
50 gr. di zucchero a velo
50 gr di glucosio
50 gr. di acqua

Preparazione
Sciogliere nel latte mescolando con una cucchiaino il lievito lo zucchero e il malto.
Setacciare le farine, riporle nella ciotola dell' impastatrice insieme alla polpa della bacca di vaniglia, aggiungere il latte e man mano, a più riprese unire i tuorli e le uova.
Quando l'impasto sarà ben incordato e risulterà liscio ed elastico ( si deve staccare dalle pareti ) incorporare il burro che dovrà essere morbido, a pomata.
Non aggiungere la dose successiva fino a quando quella precedente non sarà ben assorbita.
Dopo aver incorporato tutto il burro, prendere l'impasto e riporlo su di un piano di lavoro leggermente unto e finire di lavorarlo con le mani.
Ungere una ciotola con del burro e riporre l'impasto, coprire con pellicola e far lievitare fino al triplicare del suo volume.
Trascorso il tempo necessario ribaltare l'impasto su di un piano di lavoro ben infarinato.
Stenderlo con l'aiuto di un mattarello fino ad avere un rettangolo che misura circa 25 x 60 cm.
Tagliarlo a metà e cospargere solo su di  una parte la confettura  e l'uvetta, coprire con l' altra parte di pasta e fare una leggera pressione con la mano  per far aderire e compattare bene le due parti.
A questo punto con un coltello tagliare delle strisce lunghe circa 30 cm e larghe circa 1 cm.
Attorcigliarle e poi arrotolarle su se stesse a forma di chiocciola.
Disporle ben distanziate tra di loro su di una teglia rivestita di carta forno, coprire con pellicola e lasciare lievitare fino al raddoppio del volume iniziale.
Sbattere un tuorlo d'uovo con 2 cucchiai di latte e spennellare la superficie delle brioche, cospargerle poi con un velo di zucchero.
Infornare a 170 ° e cuocere per circa 20 minuti ( tempi e temperature sono indicative perché possono variare a seconda dei forni ) o fino a quando saranno dorate.
Preparare la glassa lucida mettendo in un pentolino lo zucchero a velo, l'acqua e il glucosio.
Far sciogliere bene il tutto e bollire per 2 minuti.
Spennellare le brioche con la glassa ancora bollente.