mercoledì 23 novembre 2016

Biscotti occhi di bue


I biscotti occhi di bue sono un classico della pasticceria italiana e il loro nome si rifà proprio all'uovo cucinato all'occhio di bue.
Due biscotti rotondi sovrapposti con un buco al centro e farcito di confettura all'albicocca.
Sono per me tra i biscotti che preferisco , quelli che rientrano nella topten, quelli che mi fanno venire l' acquolina solo a guardare quella nuvola di zucchero a velo sopra.
Riposti in un contenitore a chiusura ermetica si conservano a lungo, io li preferisco dopo 2 giorni perché diventano più friabili e ve li consiglio con una buona tazza di tè.

Ingredienti per circa 20 biscotti

per la pasta frolla
500 gr. di farina debole 00
250 gr. di burro
150 gr. di zucchero
100 gr. di uova
2 gr. di sale
1 bacca di vaniglia

per la farcitura 
200 gr. di confettura di albicocche

zucchero a velo per rifinire

Preparazione
Preparare la pasta frolla impastando il burro a temperatura ambiente insieme allo zucchero ( io ho usato la planetaria con il gancio a foglia ).
Aggiungere le uova poco per volta, il pizzico di sale la polpa della vaniglia e per ultimo la farina setacciata.
Non preoccupatevi se il composto risulterà molto morbido, è normale.
Avvolgere la pasta in un foglio di pellicola dandogli la forma di un panetto rettangolare e far riposare in frigorifero per tutta la notte.
Il giorno seguente, riprendere la pasta e su di un piano leggermente infarinato iniziare a lavorarla con le mani fino a renderla plastica e stando attenti a non riscaldarla troppo.
Con il mattarello stendere la pasta dello spessore di circa 2,5 mm.
Con un coppapasta del diametro di 6/8 cm formare dei dischi e adagiarli su di una teglia rivestita di carta forno.
Formare altri dischi di numero uguale ai primi e con un coppapasta del diametro di 2/2,5 cm togliere la parte centrale in modo da formare un anello.
Questa procedura vi consiglio di farla direttamente in teglia mettendo prima i dischi e poi asportare la parte centrale affinchè gli anelli risultanti rimangano perfetti senza perdere la forma.
Cuocere in forno a 170° per circa 12/ 15 minuti ( tempi e temperature sono indicativi a seconda dei forni ).
Quando i biscotti saranno di un colore leggermente ambrato, riporli su di una gratella e farli completamente raffreddare.
A questo punto spennellare un leggero strato di confettura sui dischi, riporre i biscotti ad anello precedentemente spolverizzati con zucchero a velo e riempire il buco al centro con altra confettura di albicocche.
Procedere in questo modo fino ad accoppiare tutti i biscotti rimasti.
Conservarli in un contenitore a chiusura ermetica.

domenica 6 novembre 2016

Torta di mele nordica con mascarpone


L'ennesima torta di mele, perché con loro si va sempre sul sicuro, un dolce semplice e perfetto in ogni momento della giornata, e con l'arrivo dell'autunno come tutti gli anni non poteva mancare.
Soffice, leggera e umida, con una montagna di mele in superficie, una variante con l'aggiunta del mascarpone che è uno spettacolo per gli occhi e per il palato.
La ricetta arriva da qui con l'aggiunta di qualche modifica

Ingredienti per uno stampo da 28 cm. 
500 gr. di farina 00
250 gr. di zucchero
270 gr. di uova
250 gr. di mascarpone
120 gr. di albumi
100 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 kg. di mele
zucchero di canna per guarnire

Preparazione
Montare le uova con 200 gr. di zucchero fino ad ottenere un composto bello spumoso, aggiungere il mascarpone continuando sempre a montare, il latte e per ultimo la farina e il lievito setacciati.
Montare a neve ben ferma gli albumi con i 50 gr. di zucchero rimasti.
Aggiungerli all'impasto incorporandoli poco per volta usando una frusta e mescolando dal basso verso l'alto stando attenti a non sgonfiare il composto.
Imburrare e infarinare uno stampo a cerniera e versare l'impasto, cospargere la superficie con le fette di mela sovrapponendole leggermente ( possono sembrare troppe ma vi assicuro che ci vanno tutte ) e cospargere con lo zucchero di canna.
Infornare a 180 ° a forno statico per circa 60 minuti ( tempi e temperature sono indicativi perché cambiano a seconda dei forni ).
Togliere la torta dallo stampo solo dopo il suo completo raffreddamento.






martedì 1 novembre 2016

Lussekatter


I Lussekatter sono dei dolci lievitati svedesi che si preparano il 13 dicembre in occasione della festa di Santa Lucia.
Leggeri, poco zuccherati e dal particolare aroma di zafferano, più che a delle brioche per consistenza assomigliano a dei panini dolci con una leggera crosticina in superficie.
I più conosciuti si presentano sotto forma di "s" ma si possono trovare anche con altre forme.
A me sono piaciuti molto e se anche voi come me  non amate i dolci troppo zuccherati non vi resta che provarli 

Quest'anno con le ricette natalizie ho giocato un po' in anticipo, ma non vedevo l'ora ..... 

Ingredienti per circa 12 pezzi
300 gr. di farina 330/350 w
50 gr. di acqua
50 gr. di latte
65 gr. di tuorli
50 gr. di burro
60 gr. di zucchero
4 gr. di lievito di birra
6 gr. di malto
1/2 bustina di zafferano
1 bacca di vaniglia
uvetta sultanina

Per rifinire
1 tuorlo
2 cucchiai di latte o panna

Preparazione
Riporre la farina setacciata e il malto nell'impastatrice, unire il  lievito sbriciolato, lo zucchero , lo zafferano e la polpa della vaniglia.
Azionare al minimo della velocità usando il gancio e  aggiungere i tuorli leggermente sbattuti, l'acqua e il latte. 
Quando l'impasto inizierà a staccarsi dalle pareti, aggiungere il burro a pomata in piccole quantità e non introdurre la dose successiva fino a quando quella precedente non sarà completamente assorbita.
Ribaltare l'impasto su un piano da lavoro leggermente unto e finire di lavorarlo con le mani cercando di dargli una forma sferica.
Riporre il tutto in una ciotola, coprire con pellicola e lasciare lievitare fino al raddoppio del suo volume iniziale.
Sgonfiare l'impasto e dividerlo in pezzi da circa 50 gr. l'uno.
Formare delle palline e lasciarle riposare su di una spianatoia per 30 minuti coperti da un canovaccio.
A questo punto ricavare dei filoncini lunghi circa 20 cm. e arrotolarli cercando di dargli la forma tipica ad "s".
Riporli su di una teglia foderata con della carta forno tenendoli a distanza l'uno dall'altro, ricoprirli con della pellicola e far lievitare di nuovo fino al raddoppio. ( forno spento con luce accesa)
Spennellare la superficie con il tuorlo d'uovo sbattuto assieme al latte e posizionare l'uvetta su ogni estremità, al centro di ogni ricciolo.
Scaldare il forno a 160 ° e cuocere per circa 20 minuti a forno ventilato.



domenica 25 settembre 2016

Focaccia pommes de terre


Non l'avevo mai fatta, mi mancava !
E pensare che nel web l'ho vista ovunque ; la focaccia con le patate, un classico nella sua semplicità arricchita da qualche fettina di cipolla rossa e profumata con del rosmarino per dargli quell'aroma un po' pungente.
Nell'impasto ho utilizzato il latte di soja anziché il latte tradizionale perché  grazie alla presenza della lecitina rende l'impasto morbido e soffice.

Ingredienti per uno stampo da 32 cm.
500 gr. di farina tipo 1 240w
100 ml. di latte di soja
170 ml. di acqua
25 gr. di zucchero
13 gr. di sale
5 gr. di lievito di birra
2 patate medie
1 cipolla rossa
olive nere
rosmarino
olio evo

Preparazione
Riporre la farina setacciata nell' impastatrice, unire il latte, il lievito e lo zucchero, iniziare ad impastare con il gancio aggiungendo poco per volta l'acqua.
Unire il sale e portare ad incordatura versando l'ultima quantità di acqua rimasta.
Quando l'impasto risulterà liscio ed elastico riporlo in una ciotola leggermente unta e coperta con pellicola.
Riporre in frigorifero per 12 ore o fino al raddoppio.
Trascorso il tempo necessario riprendere l'impasto e rovesciarlo in una teglia unta con olio evo e  stendere con le mani senza stressare troppo la pasta.
Riporre la teglia per circa 1 ora in un luogo tiepido coperta con un canovaccio ( per me forno spento con luce accesa)
Nel frattempo tagliare la patata a fette spesse circa 3 mm.
In un pentolino portare l'acqua a bollore, tuffare le fette di patata e cuocerle per circa 3/4 minuti.
Scolarle e tenerle da parte.
Riprendere la teglia e cospargere la superficie della focaccia con le fettine di patata leggermente scottate, aggiungere qualche fetta di cipolla e profumare con del rosmarino, se volete potete anche mettere qualche oliva nera.
Cospargere con un filo d'olio evo ed infornare a 200 ° per 40/45 minuti.
Se la superficie tenderà a scurirsi troppo coprire con un foglio d'alluminio.