mercoledì 18 febbraio 2015

Pane ai cereali con i semi


Ma quanto è bello fare il pane con le nostre mani !!...... e quanta soddisfazione ..... se poi non servono lunghe ore di lievitazione ancora meglio.
Un pane aromatico dal sapore intenso e ricco di energia, con la sua consistenza rustica è perfetto per accompagnare salumi e formaggi.
Io ve lo consiglio anche per una ricca e gustosa colazione, tostato con un velo di burro e della  confettura .
Se invece volete sentirne tutto il sapore gustatevelo al naturale, io lo spizzico alla sera quando torno dal lavoro con una fame bestia in attesa della cena.
Giusto per stare in tema, vi lascio anche la ricetta del pane in cassetta con i semi di lino, la potete trovare qui

ricetta dal libro di Emmanuel Hadjiandreou " Come si fa il pane "

Ingredienti per uno stampo da plumcake 22x11
500gr. di farina integrale
20gr. di farina di grano saraceno
10gr. di sale
380gr. di acqua temp. ambiente
5gr. di lievito di birra 
20gr. di semi di sesamo
20gr. di semi di lino
20gr. di semi di girasole

Preparazione
In una ciotola abbastanza capiente mettere a bagno i semi con 300gr. di acqua e farli riposare per circa 1 ora.
Trascorso il tempo sciogliere il lievito nei restanti 80gr. di acqua e versarlo nella ciotola contenente i semi,  unire le due farine miscelate precedentemente e iniziare ad impastare con le mani fino ad amalgamare bene il tutto.
Coprite la ciotola e fate riposare per 10 minuti.
Trascorso il tempo necessario e lasciando l'impasto sempre nella ciotola tirare una parte dell'impasto dal lato e premerlo al centro.
Girare la ciotola e ripetere la stessa operazione con un altra porzione di impasto, ripetendo per 8 volte.
L'intera operazione dovrebbe durare circa 10 secondi e l'impasto dovrebbe iniziare a prendere forza e a fare resistenza.
Coprire ancora la ciotola e far riposare per altri 10 minuti.
L'intero processo con le fasi di riposo vanno ripetute per 2 volte, dopodiché far lievitare per 1 ora.
Sgonfiare l'impasto con le mani e spolverare con la farina un piano da lavoro e trasferitevi l'impasto.
Dategli la forma di un salsicciotto e fatelo rotolare per ottenere una misura che sia lunga il doppio dello stampo.
Formate una U e intrecciate le due estremità fino ad arrivare alla fine


Mettere la treccia nello stampo precedentemente unto con dell'olio, spolverare il pane con la farina e coprire con pellicola.
Far lievitare il pane fino al suo raddoppio.
Circa 20 minuti prima, riscaldare il forno a 240° , mettendo un pentolino d'acciaio sul fondo.
Infornare il pane mettendo dell'acqua nel pentolino, abbassare la temperatura del forno a 220° e cuocere per circa 45 minuti o finché sarà ben dorato.

12 commenti:

  1. complimenti, un bel pane davvero!!! E chissà che buono... ;)

    RispondiElimina
  2. Di questo bellissimo libro, questa è tra le ricette a cui ho messo il post it "con priorità"... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merita Francesca..... falla al più presto

      Elimina
  3. hai ragione! i lievitati sono sicuramente quelli che danno più soddisfazione, in primis il pane!
    peccato che io non mi ci metto spesso..un po' per mancanza di tempo.. un po' perchè sono pigra,
    deve essere ottimo! brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, bhè se non hai tempo o voglia non è il caso ..... la cucina e in particolar modo i lievitati ne risento molto dello stato d'animo

      Elimina
  4. Questo pane è davvero molto invitante . . . che bontà !^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siiii !!! buonissimo, ciao e grazie per essere passata di qua

      Elimina
  5. Hai ragione Chiara, impastare il pane in casa è terapeutico e dà energia. E il risultato del tuo lavoro è eccezionale. Peraltro senza farina di forza. Sei favolosa. Mi strapiacciono tutti gli ingredienti. Brava, brava, brava ^_^

    RispondiElimina
  6. mamma mia che treccia stupenda,amo i pani ai cereali e questo tuo mi ha fatto venir fame,grazie della ricetta

    RispondiElimina
  7. Buono il pane ai cereali e poi, fatto in casa,... che buono ! Io appena o sfornato una grande pagnotta, ma semplice !

    RispondiElimina
  8. e' proprio un pane perfetto per le mie papille gustative!

    RispondiElimina